8 consigli per superare la prova scritta del concorso DS 2024

Scopri come affrontare al meglio la prova scritta del concorso per Dirigenti Scolastici e ottenere uno dei 587 posti disponibili.

Share your love

  • Il concorso per Dirigenti Scolastici offre 587 posti disponibili.
  • La prova preselettiva si è svolta il 23 maggio 2024 dalle 14:30 alle 15:45 in tutte le regioni italiane.
  • I candidati hanno risposto a cinquanta quesiti a risposta multipla, con punteggio massimo assegnato per ogni risposta esatta.

Il 23 maggio 2024 ha segnato l’inizio ufficiale del concorso per Dirigenti Scolastici (DS) con lo svolgimento della prova preselettiva. Questo evento, atteso da molti anni, rappresenta un momento cruciale per migliaia di docenti che aspirano a ricoprire il ruolo di dirigente scolastico. La procedura concorsuale, indetta su base regionale, prevede la copertura di 587 posti. La fase preselettiva è solo il primo passo di un percorso che include anche una prova scritta e una prova orale, con una graduatoria finale redatta in base alle valutazioni ottenute in queste prove e alla valutazione dei titoli.

La Prova Preselettiva

La prova preselettiva del concorso DS si è svolta in un unico turno giornaliero, dalle ore 14:30 alle ore 15:45, in tutte le regioni italiane. Le operazioni di identificazione dei candidati sono iniziate alle ore 13:30. I candidati hanno dovuto presentarsi muniti di documento di riconoscimento in corso di validità, codice fiscale, ricevuta attestante la presentazione della domanda e ricevuta del versamento del contributo di segreteria. La mancata presentazione alla prova, per qualsiasi motivo, ha comportato l’esclusione dalla procedura concorsuale.

La prova consisteva in un test articolato in cinquanta quesiti a risposta multipla, con sei quesiti per ciascuno degli ambiti disciplinari previsti dall’articolo 7, comma 2 del DM 194/22, e due quesiti per l’ambito disciplinare i). La durata della prova era di 75 minuti. Ogni quesito era presentato in una schermata, e i candidati potevano scorrere utilizzando una barra laterale. Per ogni risposta esatta veniva attribuito un punteggio di 1 punto, mentre le risposte non date o errate non ricevevano alcun punteggio.

Organizzazione e Norme di Comportamento

La prova preselettiva si è svolta nelle sedi individuate dagli Uffici Scolastici Regionali competenti per territorio. I candidati non potevano introdurre nella sede d’esame manuali, codici, dizionari, testi di legge, supporti cartacei, appunti, pubblicazioni di qualsiasi tipologia, telefoni cellulari, smartphone, tablet, calcolatrici o altri strumenti idonei alla memorizzazione o trasmissione di dati. La violazione di queste regole comportava l’immediata esclusione dal concorso.

Le operazioni di identificazione dei candidati sono iniziate alle ore 13:30. I candidati hanno effettuato le operazioni di riconoscimento e firmato il registro d’aula cartaceo. Una volta accomodati nelle postazioni disponibili, hanno atteso la comunicazione della “parola chiave di accesso/inizio della prova” da parte del responsabile d’aula o del comitato di vigilanza. Inserita la parola chiave, i candidati avevano 3 minuti di tempo per leggere le istruzioni. Allo scadere dei 3 minuti, il pulsante “inizia nuova prova” ha avviato la prova.

Esiti e Prossimi Passi

Al termine della prova, i candidati sono rimasti presso la propria postazione in attesa dello sblocco da parte del responsabile tecnico d’aula, per visualizzare il punteggio ottenuto. La correzione automatica e anonima dell’elaborato è stata eseguita dall’applicazione. Il responsabile tecnico d’aula ha visualizzato il punteggio ottenuto sul monitor del singolo candidato, che ha dovuto inserire il proprio codice fiscale nell’apposito modulo presentato dall’applicazione. Dopo la raccolta e il caricamento dei risultati, è stato prodotto l’elenco dei candidati contenente cognome, nome, data di nascita e punteggio ottenuto, che è stato poi stampato e allegato al verbale d’aula.

Per i candidati che hanno superato la prova preselettiva, il prossimo passo sarà la prova scritta. Tuttoscuola ha organizzato un webinar gratuito il 27 maggio alle ore 17:30, dal titolo “Prova preselettiva concorso DS: come è andata e cosa fare adesso”. Durante il webinar, verrà fatto un bilancio della prova preselettiva, condividendo riflessioni, esiti e aneddoti, e verranno forniti consigli su come organizzare lo studio per la prossima fase concorsuale: la prova scritta.

I nostri consigli

Per i partecipanti occasionali che desiderano approfondire la loro preparazione, consigliamo di iscriversi al webinar gratuito del 27 maggio. Anche se non sarà possibile partecipare alla diretta, gli iscritti riceveranno il giorno successivo una mail con il link per rivedere la registrazione del webinar. Durante il corso della diretta, verrà anche anticipata una nuova proposta formativa per affrontare la prova scritta del concorso DS, che sarà possibile preordinare con uno sconto speciale.

Per gli appassionati e coloro che desiderano una preparazione più approfondita, è disponibile un corso di preparazione al concorso per dirigente scolastico della durata di 30 ore, suddiviso in 8 moduli che coprono tutti gli argomenti del programma d’esame. Questo corso è curato da esperti del settore e offre una preparazione completa e dettagliata.

In conclusione, la partecipazione a eventi formativi come webinar e corsi online certificati è fondamentale per affrontare con successo le sfide del concorso per dirigenti scolastici. Questi strumenti offrono non solo una preparazione teorica, ma anche consigli pratici e strategie utili per superare le prove concorsuali. La formazione continua e l’aggiornamento costante sono elementi chiave per chi aspira a ricoprire ruoli di leadership nel mondo dell’istruzione. Buona fortuna a tutti i candidati!


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)
Share your love
Redazione
Redazione
Articles: 173

3 Comments

  1. Finalmente un’opportunità per chi lavora sodo e aspira a fare carriera. Una selezione seria e ben organizzata può davvero fare la differenza nella qualità della nostra scuola.

  2. Mah, io direi che questi concorsi sono sempre una farsa. Conoscenze e raccomandazioni contano più della preparazione. Speriamo che questa volta sia diverso, ma dubito.

  3. L’articolo è molto dettagliato e spiegato bene. Non vedo punti di controversia, mi sembra tutto molto limpido ed equilibrato. Buona fortuna a tutti i candidati!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *