Come può la resilienza trasformare il futuro della tua azienda?

Scopri come la Transizione 5.0 e l'adozione di tecnologie innovative possono rendere la tua azienda più resiliente e pronta a prosperare in un mercato incerto.

Share your love

  • Transizione 5.0: Integra sostenibilità, centralità dell'essere umano e resilienza per un futuro più solido.
  • Evento Innovation Talk: Il 16 luglio alle 9:30, ComoNext ed EY discuteranno strategie di resilienza.
  • Performance finanziarie: Le aziende resilienti durante la crisi del 2007-2008 hanno registrato ritorni totali per gli azionisti superiori rispetto a quelle non resilienti.

La resilienza è diventata un concetto chiave per le aziende che desiderano prosperare in un panorama economico sempre più volatile e incerto. La capacità di adattarsi, resistere e prosperare in risposta a cambiamenti e avversità è ora considerata una competenza essenziale per il successo aziendale. Questo articolo esplora come le aziende possono sviluppare e implementare strategie di resilienza attraverso l’adozione di nuove tecnologie, la gestione delle risorse umane e l’innovazione.

Transizione 5.0 e il ruolo della resilienza

La Transizione 5.0, che integra sostenibilità, centralità dell’essere umano e resilienza, rappresenta una nuova frontiera per le imprese. Il concetto di resilienza è stato al centro dell’Innovation Talk organizzato da ComoNext ed EY, previsto per il 16 luglio alle 9:30. Questo webinar, attraverso i contributi di esperti e aziende, si concentrerà sulle azioni e sugli strumenti che le imprese possono adottare per diventare più elastiche e resilienti.

Alex Curti, innovation manager di ComoNext, ha sottolineato come l’introduzione di nuove tecnologie possa aiutare le aziende a lavorare meglio, risparmiare energia e utilizzare materiali più sostenibili. La pandemia ha evidenziato la necessità di affrontare la scarsità di materie prime con soluzioni innovative per mantenere i livelli di produzione. Le aziende resilienti hanno efficientato i processi e introdotto strumenti per intercettare le oscillazioni del mercato, come il digital marketing storico.

La resilienza come volano di crescita

Una nuova ricerca di McKinsey & Company, intitolata “A defining moment: How Europe’s CEOs can build resilience to grow in today’s economic maelstrom”, identifica la resilienza delle aziende come un fattore propedeutico alla crescita economica. La resilienza non si esaurisce nella capacità di ripresa in tempi rapidi, ma implica l’adattamento a contesti incerti e volatili, accelerando la crescita.

Durante la crisi economica del 2007-2008, le aziende più resilienti hanno registrato performance finanziarie migliori e hanno rafforzato la loro crescita nel nuovo scenario post-recessione. Analizzando un campione di 1.140 aziende nel mondo, è emerso che le imprese resilienti hanno ottenuto ritorni totali per gli azionisti significativamente superiori rispetto a quelle non resilienti.

Le caratteristiche di un’azienda resiliente

Le aziende resilienti sono forti ma flessibili. La resilienza aziendale si identifica nella capacità di sopravvivere alle criticità del mercato e affrontare il cambiamento in modo costruttivo. Le caratteristiche di un’azienda resiliente includono:

– Percepire le esperienze come costruttive
– Mettere in atto comportamenti adattivi
– Procurarsi risorse adeguate
– Sviluppare una buona tolleranza verso l’incertezza
– Rafforzare il sistema di ruoli virtuali

Un esempio di resilienza è rappresentato dalle otto aziende del Distretto Meccatronica della Regione Siciliana, che durante la pandemia hanno stravolto il loro core business per produrre dispositivi di sicurezza come mascherine e gel igienizzanti, utilizzando la tecnologia della stampa 3D.

Le 5 regole della resilienza

Secondo uno studio di SAS, ci sono cinque regole fondamentali per trasformare un’azienda in un’organizzazione resiliente:

1. *Velocità e agilità: Rispondere velocemente ai cambiamenti e adattarsi rapidamente al mercato.
2.
Innovazione: Creare modelli di business, flussi di lavoro, soluzioni, prodotti e servizi innovativi attraverso la tecnologia.
3.
Equità e responsabilità: Garantire l’imparzialità e l’uso responsabile dei dati.
4.
Cultura e alfabetizzazione dei dati: Diffondere l’uso degli analytics ovunque nell’organizzazione.
5.
Curiosità*: Favorire la curiosità sul posto di lavoro per perseguire nuove informazioni, conoscenze e opportunità.

Le organizzazioni resilienti sono quelle che investono nella capacità di essere rapide e agili, utilizzano dati e IA per migliorare questi aspetti e promuovono una cultura data-driven.

I nostri consigli

Per chi è interessato a esplorare ulteriormente il tema della resilienza aziendale, consigliamo di partecipare all’Innovation Talk “Transizione 5.0: Resilienza” organizzato da ComoNext ed EY il 16 luglio. Questo evento è gratuito, ma è necessario iscriversi tramite il sito di ComoNext.

Per gli appassionati di innovazione e tecnologia, suggeriamo di seguire il SAS Innovate on Tour, un evento dedicato a data scientist, developer e data lover, che esplora le nuove strade e strategie per accelerare l’innovazione attraverso l’intelligenza artificiale.

La resilienza non è solo una risposta alle crisi, ma un’opportunità per le aziende di crescere e prosperare in un mondo in continua evoluzione. Investire in strategie di resilienza e promuovere una cultura del cambiamento può fare la differenza tra il successo e il fallimento in un mercato sempre più competitivo.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)
Share your love
Redazione
Redazione
Articles: 174

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *