Dal 28 al 30 giugno, scopri Boster: la fiera forestale che trasforma Beaulard

Un evento unico nel panorama italiano per operatori e appassionati del bosco, con dimostrazioni di macchinari, incontri tecnici e il Pentathlon del Boscaiolo.

Share your love

  • 230 piantini di larice verranno messi a dimora per stabilizzare il versante del monte.
  • Incontro sul tema Overtourism: da risorsa a minaccia, il 30 giugno alle 11.00.
  • Competizione Pentathlon del Boscaiolo con cinque prove tecniche il 29 giugno.

La dodicesima edizione biennale della fiera forestale Boster – Bosco & Territorio si terrà dal 28 al 30 giugno a Beaulard, frazione di Oulx, nell’Alta Valle di Susa. Questo evento, unico nel panorama fieristico italiano, è dedicato agli operatori del settore e agli appassionati del bosco e del territorio. La fiera si svolge all’aperto, immersa nel bosco, dove vengono esposte macchine, attrezzature e accessori per l’esbosco, la prima lavorazione del legno e la manutenzione del territorio.

Il percorso di visita all’aperto permette ai visitatori di osservare la meccanizzazione forestale in azione, verificare la resa delle macchine e confrontarne direttamente le capacità operative grazie a visite guidate. Boster – Bosco e Territorio è una rassegna di prodotti e servizi delle filiere che valorizzano il legno come risorsa rinnovabile: dal bosco al riscaldamento ecologico, fino alla casa in legno per costruire in modo ecosostenibile.

In un’ottica di compensazione ambientale, durante la fiera verranno messi a dimora 230 piantini di larice, una specie autoctona delle foreste dell’Alta Valle di Susa, con l’obiettivo di stabilizzare il versante del monte lungo la strada forestale che collega Pierremeanud a Chateau Beaulard, un itinerario escursionistico estivo.

Eventi e incontri tecnici

La fiera prevede numerosi incontri pubblici e iniziative per l’aggiornamento e l’approfondimento tecnico sulle politiche forestali, nuovi progetti di filiera e la formazione e qualificazione professionale. Venerdì 28 giugno, dalle 14.30 alle 15.30, i componenti del Comitato Tecnico Regionale (CTRFL) incontreranno gli operatori del settore forestale per presentare il loro lavoro e rispondere alle domande sulla gestione forestale e la filiera del legno piemontese, a cura della Regione Piemonte e dell’IPLA (Istituto per le Piante da Legno e l’Ambiente).

Dalle 15.30 alle 17.00, in collaborazione con il Consorzio Forestale Alta Val di Susa e il Settore Attuazione Programmi Agroambientali della Regione Piemonte, si terrà l’incontro “Attività di pascolo in bosco”. Sabato 29 giugno, dalle 9.00 alle 13.45, la tenda convegni ospiterà l’incontro “Il futuro nelle tue mani: accendilo responsabilmente”, organizzato dalla Regione Piemonte, AIEL (Associazione Italiana Energie Agroforestali) e IPLA, moderato dal giornalista e documentarista televisivo Davide Demichelis.

Domenica 30 giugno, alle 11.00, si discuterà di “Overtourism: da risorsa a minaccia”, un tema di grande attualità che riguarda la gestione del territorio e le sfide per un futuro sostenibile del turismo. Alle 10.30, presso la sede del Consorzio CATO2 in piazza Grand Hoche, si terrà l’incontro “Forest Sharing: nuova piattaforma per la gestione aggregata e sostenibile del bosco”, seguito dal seminario “Intelligenza Forestale – nuovi approcci digitali nel mondo forestale” dalle 11.00 alle 13.00.

Attività e intrattenimento

La fiera Boster non è solo un’occasione di aggiornamento professionale, ma anche un evento ricco di attività e intrattenimenti. Sabato 29 giugno, alle 9.00, è prevista una visita accompagnata alle aree boschive interessate dal progetto di prevenzione incendi e filiere del legno (PREFEU), in collaborazione con il Consorzio Forestale Alta Val di Susa e DISAFA. La visita prevede un confronto tecnico sul sito e il rientro entro le 12.00 al CFAVS o alla fiera Boster.

Tra le attività di intrattenimento, torna il “Pentathlon del Boscaiolo”, una competizione forestale che prevede cinque prove tecniche: cambio catena, abbattimento, sramatura, taglio combinato di precisione e taglio con accetta. Inoltre, il programma include test drive, un raduno di Panda 4×4 e il mercatino “Wood & Food” con una selezione di produttori di specialità enogastronomiche della Valle di Susa e artigiani scultori del legno locale.

Orari, ingressi e alloggio

La fiera si terrà presso Via del Mulino a Beaulard di Oulx (TO) dal 28 al 30 giugno 2024. Il biglietto di ingresso giornaliero costa 6 euro, mentre l’abbonamento per i tre giorni è di 12 euro. Per gruppi superiori a 10 persone, sono previsti 9 ingressi a 6 euro più un ingresso gratuito. I biglietti sono acquistabili in fiera o in prevendita online.

L’ingresso è gratuito per gli adulti oltre i 70 anni, i ragazzi fino ai 12 anni, i diversamente abili con accompagnatore e per i residenti del Comune di Oulx nella sola giornata di venerdì 28 giugno. Per informazioni sugli alloggi, è possibile contattare l’Ufficio del Turismo di Oulx al numero 0122-832369.

I nostri consigli

Partecipare alla fiera Boster è un’occasione unica per chiunque sia interessato al mondo del bosco e del legno. Se siete partecipanti occasionali, vi consigliamo di non perdere la visita accompagnata alle aree boschive e il Pentathlon del Boscaiolo, eventi che offrono un’esperienza immersiva e coinvolgente.

Per gli appassionati e i professionisti del settore, gli incontri tecnici e i seminari rappresentano un’opportunità imperdibile per aggiornarsi sulle ultime novità e tecnologie nel campo della gestione forestale e della filiera del legno. Inoltre, la fiera offre la possibilità di stabilire contatti commerciali e di socializzare con altri operatori del settore in un ambiente unico e suggestivo.

In conclusione, la fiera Boster non è solo un evento espositivo, ma un vero e proprio viaggio nel mondo del bosco e del legno, un’occasione per riflettere sull’importanza della gestione sostenibile delle risorse naturali e per scoprire nuove tecnologie e pratiche innovative. Non mancate di visitare Beaulard dal 28 al 30 giugno e di vivere questa esperienza unica nel suo genere.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)
Share your love
Redazione
Redazione
Articles: 172

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *