Strategie vincenti per superare la prova orale del concorso docenti 2024

Scopri come prepararti al meglio per la prova orale del concorso docenti con le nostre guide pratiche e consigli utili.

Share your love

  • 197.000 candidati ammessi alla prova orale del concorso docenti 2024.
  • La prova orale ha una durata complessiva di 45 minuti.
  • La lezione simulata deve essere preparata con una traccia estratta 24 ore prima della prova.
  • Per superare la prova orale è necessario ottenere almeno 70 punti su 100.

La prova orale del concorso docenti per la scuola secondaria di primo e secondo grado rappresenta un momento cruciale per i candidati che aspirano a una carriera nell’insegnamento. Dopo aver superato le prove scritte, i candidati ammessi alla prova orale sono oltre 197.000. La preparazione a questa fase richiede una solida conoscenza delle discipline di insegnamento, competenze didattiche e una capacità di progettazione curricolare efficace.

Struttura della Prova Orale

La prova orale ha una durata complessiva di 45 minuti, durante i quali i candidati devono dimostrare le loro competenze attraverso diverse attività. La prova è composta da:

  • Lezione simulata: i candidati devono presentare una lezione simulata, la cui traccia viene estratta 24 ore prima dello svolgimento della prova. La durata della lezione simulata non deve superare la metà del tempo totale della prova orale.
  • Domande disciplinari: i candidati risponderanno a domande specifiche sulla disciplina della classe di concorso per cui partecipano.
  • Prova pratica: richiesta solo per determinate classi di concorso, come indicato nell’Allegato A del Decreto Ministeriale 205/2023.
  • Domande sulla conoscenza della lingua inglese: per le classi di concorso A-24, A-25 e B-02, la prova orale include una valutazione della capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese al livello B2.

La commissione assegna un punteggio massimo di 100 punti per la prova orale, che è considerata superata con un punteggio minimo di 70 punti.

Preparazione della Lezione Simulata

La lezione simulata è un esercizio pratico in cui il candidato deve simulare una lezione di fronte a una “classe” fittizia o a un pubblico di osservatori, rappresentato dalla commissione esaminatrice. Durante la lezione simulata, l’insegnante può presentare argomenti, utilizzare metodologie didattiche specifiche, interagire con “studenti” e gestire situazioni problematiche.

La lezione simulata deve includere:

  • Analisi del contesto ambientale: descrizione della scuola, della lezione e dei prerequisiti di tutti gli alunni, compresi quelli con obiettivi equipollenti o differenziati.
  • Obiettivi della classe e dei singoli alunni: utili al raggiungimento dei traguardi di competenze, con eventuali raccordi con altre discipline.
  • Strategie e attività didattiche: adottate per ottimizzare il processo di insegnamento-apprendimento, adeguate al gruppo classe, compresi gli alunni con BES e PEI.
  • Attività di verifica: svolte coerentemente con gli obiettivi per individuare le conoscenze specifiche della disciplina e le abilità indispensabili.
  • Valutazione: basata su criteri deliberati dagli organi collegiali, con finalità formative per stimolare il miglioramento continuo.

Unità di Apprendimento (UDA)

L’Unità di Apprendimento (UDA) è uno strumento di progettazione didattica che coinvolge diverse discipline e mira a far acquisire conoscenze e competenze attraverso compiti pratici. La struttura dell’UDA è articolata in diverse fasi e prevede la creazione di un prodotto finale, che può variare da un artefatto digitale a una rappresentazione teatrale.

La progettazione di un’UDA per la prova orale del concorso docenti deve includere:

  • Parte introduttiva: informazioni generali come le discipline coinvolte, gli obiettivi attesi, le conoscenze, le abilità e le competenze.
  • Piano di lavoro: organizzato in fasi, con contenuti da affrontare, attività proposte, strategie didattiche, strumenti e materiali da utilizzare, tipi di compiti richiesti e numero di ore previste.
  • Pianificazione temporale: complessiva (12-15 ore, 20-25 ore, 30-40 ore), compatibile con lo svolgimento delle altre attività di classe.
  • Griglie di osservazione: sistematica e rubriche di valutazione delle competenze, con descrizioni chiare dei livelli di padronanza e degli indicatori di osservazione.
  • Realizzazione del prodotto finale: oggetto di presentazione conclusiva, utile per riflettere sull’esperienza svolta.

I nostri consigli

Per affrontare al meglio la prova orale del concorso docenti, è fondamentale una preparazione accurata e mirata. Partecipare a webinar e corsi online certificati può fornire un supporto prezioso. Ad esempio, la III edizione del webinar curato dal prof. Vincenzo Gallo offre esempi pratici di elaborazione delle tracce e progettazione didattica, in linea con gli indicatori del quadro di riferimento della prova orale.

Per i partecipanti occasionali, consigliamo di prendere parte a eventi come il “Webinar di Progettazione Didattica per la Scuola Secondaria”, che offre una panoramica delle metodologie didattiche innovative e delle tecniche di valutazione. Questo tipo di evento è ideale per chi desidera acquisire competenze specifiche senza un impegno a lungo termine.

Per gli appassionati di didattica e innovazione educativa, suggeriamo di esplorare corsi online certificati che approfondiscono tematiche come l’uso delle tecnologie digitali nell’insegnamento e la progettazione di Unità di Apprendimento. Questi corsi offrono una formazione completa e aggiornata, utile per affrontare con successo la prova orale del concorso docenti e per migliorare la qualità dell’insegnamento.

In conclusione, la preparazione alla prova orale del concorso docenti richiede impegno e dedizione. Sfruttare le risorse disponibili, partecipare a eventi formativi e approfondire le proprie competenze didattiche sono passi fondamentali per raggiungere l’obiettivo. Buona fortuna a tutti i candidati!


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)
Share your love
Redazione
Redazione
Articles: 164

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *