Annullamento della Fiera di San Bernardo: cosa significa per Macugnaga

Scopri le ragioni dietro l'annullamento della XXXVI edizione della Fiera di San Bernardo e l'impatto sull'economia locale.

Share your love

  • La decisione unanime del Comitato Walser di annullare la Fiera è stata presa a causa di eventi atmosferici che hanno colpito Macugnaga tra il 29 e 30 giugno.
  • L'evento alluvionale ha causato oltre 180 mm di pioggia in poche ore, provocando lo straripamento del Rio Tambach.
  • Federalberghi Verbano-Cusio-Ossola ha chiesto un piano di sostegno alla Regione per aiutare le imprese e le famiglie colpite.

Il Comitato della Comunità Walser di Macugnaga ha annunciato con grande rammarico l’annullamento della XXXVI edizione della Fiera di San Bernardo, programmata dal 5 al 7 luglio 2024. La decisione è stata presa all’unanimità dal Consiglio del Comitato, a causa dei gravi eventi atmosferici che hanno colpito il territorio del Comune di Macugnaga tra il 29 e il 30 giugno. L’emergenza meteorologica ha causato danni ingenti, rendendo impossibile lo svolgimento della manifestazione. Il Comitato confida nella comprensione e nel sostegno di tutti, considerando i danni subiti dalle associazioni e dai volontari che si occupano dell’organizzazione della Fiera.

La Fiera di San Bernardo: una tradizione interrotta

La Fiera di San Bernardo è un evento annuale che si tiene a Macugnaga, ai piedi del Monte Rosa, ogni primo fine settimana di luglio. L’intento della manifestazione è far rinascere l’antica Fiera dell’Assunta, di origine medioevale. Ogni anno, la Fiera richiama un numero crescente di artigiani che espongono prodotti realizzati con diverse tecniche di lavorazione. Tra i principali prodotti artigianali esposti e venduti si trovano sculture in legno e pietra, ceramiche, ricami, cesti intrecciati, ferri battuti e attrezzi da lavoro. Gli espositori provengono dalle vallate del Monte Rosa, dalla Valle d’Aosta, dal Piemonte, dalla Lombardia, dalla Svizzera e dall’Alto Adige.

Emergenza meteorologica a Macugnaga

Il centro abitato di Macugnaga, in alta Valle Anzasca, sta vivendo giorni di grave emergenza meteorologica a causa di un evento alluvionale che si è abbattuto sulla comunità Walser del Monte Rosa nella notte tra sabato 29 e domenica 30 giugno 2024. Un’intensa perturbazione ha scaricato oltre 180 mm di pioggia in poche ore, causando lo straripamento del Rio Tambach, che attraversa il centro della località alpina. L’alveo originario del fiume è stato cancellato da massi e detriti, e le acque hanno raggiunto la centrale piazza di Staffa. Fortunatamente, non si registrano dispersi o feriti, e l’intera popolazione, compresi residenti e turisti, è stata messa in sicurezza.

Impatto economico e sociale

Le recenti piogge intense hanno causato colate di massi e fango, mettendo la comunità di Macugnaga di fronte a una situazione di emergenza senza precedenti. La popolazione locale e le attività commerciali hanno subito danni significativi, e molte strutture turistiche hanno visto cancellazioni a causa dell’instabilità meteorologica. Federalberghi Verbano-Cusio-Ossola ha chiesto alla Regione un piano di sostegno per le imprese e le famiglie colpite, proponendo dilazioni fiscali e contributive per permettere alle attività economiche di riprendersi e rilanciarsi. Filippo Besozzi, direttore della Macugnaga Trasporti e Servizi, ha dichiarato che gli impianti di risalita sono stati chiusi per consentire alle ruspe e agli escavatori di operare in sicurezza.

I nostri consigli

Per chi è interessato agli eventi e alle manifestazioni, consigliamo di tenere d’occhio il calendario delle fiere e degli eventi locali, che spesso offrono opportunità uniche per scoprire tradizioni e prodotti artigianali. Un evento correlato che potrebbe interessare i partecipanti occasionali è la Fiera dell’Artigianato di Aosta, che si tiene ogni anno a fine luglio e offre una vasta gamma di prodotti artigianali e attività culturali.

Per gli appassionati, suggeriamo di partecipare al Festival delle Alpi, un evento annuale che celebra la cultura e le tradizioni alpine con escursioni, conferenze e laboratori. Questo festival è un’ottima occasione per approfondire la conoscenza delle comunità alpine e delle loro tradizioni, offrendo un’esperienza arricchente e stimolante.

In conclusione, eventi come la Fiera di San Bernardo rappresentano un’importante occasione di incontro e scambio culturale, e la loro cancellazione è un duro colpo per le comunità locali. Tuttavia, la resilienza e la solidarietà della popolazione di Macugnaga sono un esempio di come affrontare le difficoltà e guardare al futuro con speranza. Speriamo che il prossimo anno la Fiera possa tornare a splendere, portando con sé la bellezza e la tradizione dell’artigianato alpino.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)
Share your love
Redazione
Redazione
Articles: 174

One comment

  1. Davvero un peccato per la Fiera di San Bernardo, ma la sicurezza è la priorità. Speriamo che Macugnaga si riprenda presto! #ForzaMacugnaga

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *