La fiera di San Pietro e Paolo a Genova: tutto quello che devi sapere

Scopri l'evento imperdibile che segna l'inizio dell'estate a Genova, tra tradizioni, artigianato e spettacoli pirotecnici.

Share your love

  • Circa 500 banchi disposti lungo diverse vie del quartiere della Foce.
  • Modifiche alla viabilità dal 25 al 26 giugno per garantire lo svolgimento della fiera.
  • Spettacolo pirotecnico a partire dalle 23:00 del 30 giugno.

Domenica 30 giugno, la città di Genova si prepara ad accogliere uno degli eventi più attesi dell’anno: la Fiera di San Pietro e Paolo nel quartiere della Foce. Questa festa liturgica, dedicata ai Santi Pietro e Paolo, rappresenta un appuntamento tradizionale molto sentito dalla città e segna l’inizio della bella stagione. Organizzata dal Comune di Genova in collaborazione con ANVA Confesercenti, FIVA Confcommercio e AVAL Confartigianato, la fiera attira operatori da diverse parti d’Italia che esporranno una vasta gamma di merci, dall’abbigliamento agli articoli per la casa, dai generi alimentari all’artigianato.

Un’Esplosione di Colori e Tradizioni

La Fiera di San Pietro e Paolo si svolge nel quartiere della Foce, una zona di Genova che prende il nome dall’approdo dei mercanti Fochesi, originari di Focea, una città ionica situata nell’attuale Turchia. In passato, la Foce era un piccolo borgo di pescatori, con case raggruppate attorno alla cappella di San Pietro, distrutta da una mareggiata e oggi ricostruita come parrocchia dei Santi Pietro e Bernardo. La celebrazione del Santo dei pescatori, che cade il 29 giugno, vedeva la popolazione illuminare le case con lampioncini colorati e i pescatori depositare lumini accesi in mare.

Circa 500 banchi saranno disposti lungo Via Casaregis, Via Morin, Via Cecchi, Via Trebisonda, Via Ruspoli e Corso Torino, offrendo ai visitatori un’ampia scelta di prodotti. La fiera si concluderà con un coloratissimo spettacolo pirotecnico che, dalle 23, illuminerà il cielo del capoluogo ligure, creando un’atmosfera magica e suggestiva.

Modifiche alla Viabilità e Logistica

Per garantire lo svolgimento della manifestazione, sono previste temporanee modifiche alla viabilità. Dalle ore 00:10 del 25 giugno alle 4:15 del 26 giugno, saranno vietati il transito e la sosta, con rimozione forzata dei veicoli inadempienti, in vari tratti stradali tra cui Via Casaregis, Corso Torino, Via Pareto, Via Ruspoli, Via Cecchi, Via Morin, Via Trebisonda e Via Rimassa. Inoltre, saranno istituiti divieti di sosta per veicoli non coinvolti nella manifestazione in strade come Corso Marconi, Via Ruspoli e Via Rimassa.

Anche la circolazione dei mezzi pubblici subirà delle modifiche. Le linee bus 20 e 31 modificheranno il loro percorso per adattarsi alle chiusure stradali. I bus, giunti in Via Cadorna, proseguiranno per Viale Brigata Bisagno, Brigate Partigiane, Corso Marconi e Via Rimassa, per poi riprendere il percorso regolare.

Un Evento di Grande Rilevanza

La Fiera di San Pietro e Paolo è uno degli eventi più grandi e importanti di Genova, secondo solo alla Fiera di Sant’Agata. Rappresenta un appuntamento irrinunciabile che dà il via all’estate, regalando ai genovesi e ai visitatori un’esperienza unica tra tradizione e modernità. L’assessore comunale al Commercio, Artigianato e Tradizioni, Paola Bordilli, ha sottolineato l’importanza di questo evento per il comparto fieristico, evidenziando il miglioramento del layout e l’attuale composizione della fiera.

La manifestazione non solo celebra le tradizioni locali, ma offre anche un’occasione per scoprire prodotti artigianali e gastronomici provenienti da diverse parti d’Italia. La partecipazione delle Associazioni di Categoria del comparto ambulante, come ANVA Confesercenti, FIVA Confcommercio e AVAL Confartigianato, garantisce un’ampia varietà di offerte e una gestione organizzativa impeccabile.

I nostri consigli

Se siete partecipanti occasionali e volete vivere un’esperienza unica, vi consigliamo di visitare la Fiera di San Pietro e Paolo nel tardo pomeriggio, per poi assistere allo spettacolo pirotecnico delle 23. Non dimenticate di passeggiare tra le bancarelle, dove potrete trovare prodotti artigianali unici e gustare specialità gastronomiche locali.

Per gli appassionati di eventi tradizionali, un altro appuntamento da non perdere è la Fiera di Sant’Agata, che si tiene ogni anno a febbraio. Questa fiera, anch’essa molto sentita dai genovesi, offre un’ampia varietà di prodotti e un’atmosfera festosa che celebra la cultura e le tradizioni locali.

In conclusione, la Fiera di San Pietro e Paolo rappresenta un’occasione imperdibile per immergersi nelle tradizioni genovesi, scoprire prodotti unici e vivere momenti di grande suggestione. Vi invitiamo a partecipare e a lasciarvi affascinare da questa storica manifestazione che, anno dopo anno, continua a regalare emozioni indimenticabili.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)
Share your love
Redazione
Redazione
Articles: 174

One comment

  1. Adoro la Fiera di San Pietro e Paolo! Ogni anno mi sembra di fare un tuffo nelle tradizioni della mia città. Certo, i divieti di sosta sono un stress ma ne vale la pena.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *