Longarone Fiere Dolomiti: scopri i nuovi progetti di rilancio e modernizzazione

Scopri come l'aumento di capitale da 800mila euro e i nuovi interventi strutturali promettono di trasformare Longarone Fiere Dolomiti in un hub economico e turistico leader.

Share your love

  • Aumento di capitale da 800mila euro approvato il 24 giugno 2024 per il rilancio della struttura.
  • Lavori di adeguamento normativo dei padiglioni degli anni Settanta da completare entro 2-3 mesi, compresa la certificazione antincendio.
  • 25% di aumento dei ricavi delle manifestazioni rispetto all'anno precedente, segnale di crescente fiducia del pubblico.
  • Possibile costruzione di un albergo per rispondere alla domanda di ricettività durante le fiere.

L’assemblea dei soci di Longarone Fiere Dolomiti ha dato il via libera all’aumento di capitale da 800mila euro, segnando un passo fondamentale verso il rilancio e la modernizzazione della struttura. Questa manovra, approvata il 24 giugno 2024, rappresenta un momento epocale per l’ente fieristico, che guarda con ottimismo al futuro.

Il Consiglio di amministrazione è stato autorizzato a procedere con i lavori di adeguamento normativo dei padiglioni più vecchi, costruiti negli anni Settanta. Questi interventi, che saranno realizzati entro due-tre mesi, includono la certificazione antincendio, necessaria per ospitare le fiere autunnali. Inoltre, si sta valutando la costruzione di un albergo per rispondere alla crescente domanda di ricettività durante le giornate di fiera.

Il presidente Michele Dal Farra ha espresso grande soddisfazione per il segnale di fiducia ricevuto dai soci, sottolineando l’importanza di questa manovra per il territorio. “È una bella giornata, con un bilancio che mostra un aumento dei ricavi delle manifestazioni del 25% rispetto allo scorso anno. Abbiamo gli strumenti per rilanciare la fiera e guardare con ottimismo ai prossimi traguardi,” ha dichiarato Dal Farra.

Un Polo Fieristico in Crescita

Negli ultimi 18 mesi, Longarone Fiere Dolomiti ha registrato una crescita significativa della partecipazione agli eventi espositivi, con un aumento del 25% del fatturato rispetto al 2023. Questo dato testimonia la crescente fiducia del pubblico nella qualità dell’offerta fieristica e il consolidamento del ruolo della fiera come attrattore turistico e commerciale di grande rilievo.

Le associazioni di categoria provinciali, tra cui Appia CNA Belluno, Confartigianato Imprese Belluno, Confcommercio Belluno, Confindustria Belluno Dolomiti, Coldiretti e Confagricoltura, sostengono con forza il rilancio di Longarone Fiere Dolomiti. Queste organizzazioni chiedono un impegno forte, serio e duraturo da parte di tutti gli attori coinvolti per assicurare un futuro solido alla fiera.

L’obiettivo è fare di Longarone un punto di riferimento importante per il sistema economico e turistico delle Dolomiti e del Veneto, valorizzando le potenzialità del territorio e promuovendo le eccellenze a livello nazionale e internazionale.

Ri-Costruire 3.0: Un Salone per il Futuro

L’inaugurazione della 14ª edizione di Ri-Costruire 3.0, il salone dell’edilizia e del risparmio energetico, ha rappresentato un momento di grande importanza per Longarone Fiere. L’evento, dedicato alla ricostruzione e alla riqualificazione energetica, ha visto la partecipazione di numerosi esperti del settore e ha offerto una piattaforma per discutere delle sfide e delle opportunità future.

Il sottosegretario di Stato, l’On. Franco Manzato, ha sottolineato l’importanza di una visione strategica a lungo termine per il sistema montano, mentre l’Assessore all’Ambiente e Protezione Civile della Regione Veneto, Gianpaolo Bottacin, ha evidenziato come la tragedia della tempesta Vaia possa diventare un’opportunità di rinascita per il territorio.

Il presidente di Longarone Fiere, Gian Angelo Bellati, ha ribadito l’importanza di ricostruire e riqualificare per lo sviluppo turistico del territorio, con l’obiettivo di internazionalizzare le manifestazioni fieristiche e promuovere le eccellenze del Veneto a livello globale.

Le Sfide e le Opportunità di Longarone Fiere

Nonostante i progressi, Longarone Fiere ha dovuto affrontare alcune difficoltà. Un esposto anonimo ha portato alla scoperta di irregolarità nei padiglioni più vecchi, costruiti nel 1972 e nel 1978, che necessitano di adeguamenti normativi per l’impianto elettrico e antincendio. Il costo stimato per questi interventi è di circa mezzo milione di euro.

L’assemblea dei soci, programmata per il 24 giugno, ha discusso l’aumento di capitale necessario per realizzare questi interventi. Il sindaco di Longarone, Roberto Padrin, ha sottolineato l’importanza di affrontare queste sfide per garantire un futuro solido alla fiera e ha evidenziato come altre fiere del Veneto abbiano ricevuto iniezioni di risorse per milioni di euro negli anni.

Longarone Fiere Dolomiti, con oltre 100mila visitatori e più di mille aziende che transitano ogni anno, ha tutte le potenzialità per diventare un hub del territorio, soprattutto in vista delle Olimpiadi. La fiera potrebbe infatti ospitare parcheggi per le gare di Cortina, diventando un punto di riferimento per il turismo e l’economia locale.

I nostri consigli

Per chi è interessato a partecipare occasionalmente agli eventi di Longarone Fiere, consigliamo di visitare la fiera durante le manifestazioni autunnali, che offrono una vasta gamma di esposizioni e attività per tutti i gusti. Questi eventi sono un’ottima occasione per scoprire le eccellenze del territorio e partecipare a workshop e seminari di grande interesse.

Per gli appassionati e i professionisti del settore, suggeriamo di non perdere la prossima edizione di Ri-Costruire 3.0, un evento imperdibile per chi è interessato all’edilizia sostenibile e al risparmio energetico. Partecipare a questo salone offre l’opportunità di entrare in contatto con esperti del settore e scoprire le ultime innovazioni tecnologiche.

In conclusione, Longarone Fiere Dolomiti sta vivendo un momento di grande trasformazione e crescita. Le sfide affrontate e le opportunità future rendono questo polo fieristico un punto di riferimento importante per il territorio e un esempio di come la collaborazione e l’impegno possano portare a risultati straordinari. Invitiamo tutti a seguire da vicino gli sviluppi e a partecipare agli eventi per vivere in prima persona questa rinascita.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)
Share your love
Redazione
Redazione
Articles: 172

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *