Scopri Vinum 2024: La Fiera Diventa Internazionale!

La Fiera Vinum di Alba ottiene il riconoscimento internazionale per la prima volta, un evento imperdibile per gli amanti del vino e della gastronomia.

Share your love

  • Riconoscimento internazionale per la Fiera Vinum 2024, elevandola da evento nazionale a internazionale.
  • Presenze internazionali da oltre 22 Paesi alla 47a edizione di Vinum.
  • Collaborazione tra Comune di Alba, Regione Piemonte e altri partner per ottenere questo prestigioso risultato.

La città di Alba, già nota come Città Creativa UNESCO per la Gastronomia, ha recentemente ottenuto un prestigioso riconoscimento che segna un importante traguardo nel panorama delle manifestazioni enogastronomiche. La Regione Piemonte ha infatti confermato la qualifica di “Internazionale” alla Fiera del Tartufo Bianco d’Alba per l’edizione 2025 e, per la prima volta, ha assegnato lo stesso riconoscimento alla Fiera Vinum, che passa così da nazionale a internazionale.

Il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, ha commentato con entusiasmo: «Nel 2007 ho vissuto l’emozione di vedere la Fiera del Tartufo Bianco d’Alba diventare “internazionale” da presidente dell’ente organizzatore. Oggi, con il riconoscimento “internazionale” a Vinum, rivivo quella sensazione da presidente della Regione Piemonte. Questo risultato certifica il grande lavoro svolto e il successo che la Città di Alba e la Regione Piemonte raccolgono, confermando la loro centralità nel panorama enogastronomico mondiale».

La 47a Edizione di Vinum: Un Successo Internazionale

La 47a edizione di Vinum, la fiera dedicata alla promozione dei grandi vini piemontesi del territorio di Langhe, Monferrato e Roero, ha visto un aumento significativo delle presenze internazionali. Quest’anno, la manifestazione ha registrato visitatori provenienti da oltre 22 Paesi, attirando turisti stranieri grazie alla qualità e al prestigio dei vini esposti. Questo afflusso di visitatori ha avuto un impatto positivo anche sulle strutture ricettive e sulla ristorazione locali.

Il sindaco della Città di Alba, Carlo Bo, ha dichiarato: «Con il passaggio di Vinum a fiera internazionale, si sancisce il grande successo delle politiche di promozione e valorizzazione delle tipicità del nostro territorio. Dal 2025, il valore internazionale dell’evento sarà riconosciuto ufficialmente, affiancando la dimensione mondiale della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba».

Collaborazione e Visione Strategica

Il riconoscimento di “Fiera Internazionale” per Vinum è il risultato di un lavoro di squadra che ha coinvolto il Comune di Alba, la Regione Piemonte – Direzione Cultura e Commercio, il Sistema Fieristico Piemontese, i Consorzi di Piemonte Land of Wine, la Giostra delle Cento Torri e molti altri partner. La presidente dell’Ente Fiera di Alba, Liliana Allena, ha sottolineato: «Abbiamo lavorato duramente per dare una dimensione autorevole a Vinum, spingendo strategicamente verso l’internazionalità negli ultimi anni. Grazie alla collaborazione tra Comune, Ente Fiera e partner, abbiamo raggiunto questo nuovo traguardo per l’evento principe della primavera albese».

L’assessore al Turismo e Manifestazioni della Città di Alba, Emanuele Bolla, ha aggiunto: «Con Vinum internazionale, viene premiata una visione strategica che la nostra amministrazione ha perseguito per quasi 50 anni, collaborando con consorzi, borghi e partner internazionali. Questo riconoscimento è un bellissimo regalo da dedicare a chi ha ispirato l’idea della manifestazione, da Gigi Rosso al grande Giacomo Oddero».

I Nostri Consigli

Per chi è interessato a partecipare a eventi enogastronomici di rilievo, consigliamo di visitare la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, che si terrà nel 2025. Questo evento offre un’opportunità unica per scoprire le eccellenze gastronomiche del Piemonte e partecipare a degustazioni, workshop e incontri con esperti del settore.

Per gli appassionati di vini, la Fiera Vinum rappresenta un’occasione imperdibile per esplorare i grandi vini piemontesi e conoscere da vicino i produttori locali. La manifestazione include anche attività educative per le nuove generazioni, focalizzate sull’ambiente e la sostenibilità.

Partecipare a questi eventi non solo arricchisce la propria conoscenza enogastronomica, ma offre anche l’opportunità di vivere un’esperienza culturale immersiva, scoprendo le tradizioni e le bellezze del territorio piemontese. Vi invitiamo a riflettere sull’importanza di sostenere e promuovere le eccellenze locali, contribuendo così alla valorizzazione del patrimonio culturale e gastronomico del nostro Paese.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)
Share your love
Redazione
Redazione
Articles: 173

3 Comments

  1. Sono d’accordo con te, ma credo si possa trovare un equilibrio. Eventi del genere possono promuovere anche la sostenibilità se fatti nel modo giusto.

  2. Sì, certo, tutto bellissimo, ma ingrandire la fiera non significa anche ingrandire il disastro ambientale con tutti questi turisti che inquinano? Pensiamoci!

  3. Benissimo, un riconoscimento meritato! Alba è davvero un gioiello nel panorama enogastronomico mondiale. Non vedo l’ora di partecipare a Vinum l’anno prossimo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *