Webinar Gratuito: ‘Work is Progress’ per Incoraggiare l’Inclusione Lavorativa delle Persone con Disabilità

Scopri come il Comune di Cento e la Fondazione Don Giovanni Zanandrea ONLUS stanno promuovendo una cultura dell'inclusione tramite un evento dedicato alle PCD il 4 giugno 2024.

Share your love

  • Il webinar 'Work is Progress' si terrà il 4 giugno 2024, dalle 14:30 alle 16:30, organizzato dal Comune di Cento.
  • L'evento è parte del progetto finanziato dal Fondo Regionale per le Persone con Disabilità, deliberazione della Giunta Regionale n. 312/2023.
  • 73 imprese coinvolte in sei incontri di in-formazione dal programma Work Is Progress, attivo dal 2023.
  • Necessario un cambiamento culturale per superare le limitazioni imposte dalle leggi attuali come la legge 68/99.

Il 4 giugno 2024, dalle ore 14:30 alle 16:30, si terrà un webinar dal titolo “Work is Progress” dedicato all’inclusione lavorativa delle persone con disabilità (PCD). Questo evento è organizzato dal Comune di Cento nell’ambito dell’attuazione della Deliberazione della Giunta Regionale n. 312/2023, che riguarda il Fondo Regionale per le Persone con Disabilità. Il progetto, capitanato dalla Fondazione Don Giovanni Zanandrea ONLUS, vede la partecipazione di numerosi partner tra cui la Cooperativa Bangherang, Oltre-Tutto APS, il Consorzio Impronte Sociali Soc. Coop. Sociale ETS e Didì Ad Astra APS.

L’obiettivo del webinar è sensibilizzare le aziende sulle leggi e le regole dell’occupazione professionale delle PCD, promuovendo una cultura dell’inclusione. Le aziende che assumono PCD non solo ottengono vantaggi normativi, ma creano anche benefici significativi per le persone assunte, aiutandole a superare le difficoltà di inserimento nel mondo del lavoro. La partecipazione al webinar è gratuita e le iscrizioni possono essere effettuate online tramite un link o un QR code presente sulla locandina informativa.

La Sfida del Cambiamento Culturale

La società moderna continua a lottare con determinanti culturali che influenzano il lavoro delle categorie fragili o marginalizzate. Il gap salariale tra uomini e donne, le domande illegali sull’intenzione di avere figli poste alle donne durante i colloqui di lavoro, e i blocchi di carriera sono solo alcuni esempi delle sfide che raccontano di una società che ancora sminuisce le competenze delle donne.

Analogamente, i cittadini stranieri spesso si trovano relegati a posizioni precarie e malpagate, mentre le persone con disabilità sono frequentemente impiegate in lavori ripetitivi e manuali, come pulizie e magazzino. Queste situazioni riflettono una visione limitata delle capacità lavorative delle persone con disabilità.

In Italia, la legge 68/99 obbliga le imprese con più di 15 dipendenti ad assumere almeno una persona appartenente alle categorie protette. Tuttavia, è necessario un cambiamento culturale per fare in modo che queste leggi non siano più necessarie e che le persone in condizioni di maggiore svantaggio non incontrino ostacoli nell’ingresso nel mondo del lavoro.

Il programma Work Is Progress, attivo dal 2023, ha organizzato sei incontri di in-formazione che hanno coinvolto 73 imprese. Webinar come “Diversità e pregiudizi inconsci” e “Diversità culturali: perché e come gestirle” hanno portato figure di diversi livelli aziendali a interrogarsi sulle micro-aggressioni inconsapevoli e sull’importanza di gestire le diversità culturali.

Convegno “Workability, Work in Progress”

Il 22 maggio 2024, a Torino, si è tenuto il convegno “Workability, Work in Progress”, organizzato con il patrocinio di Aapra odv e Gils odv ets. Questo evento, fruibile sia in presenza che in streaming, è nato dall’iniziativa del Progetto Reumaclinic, che mira a creare una rete integrata di assistenza sanitaria, tutele previdenziali e reinserimento lavorativo per pazienti con patologie croniche, complesse e rare.

La giornata ha visto la partecipazione di rappresentanti istituzionali, tra cui il Ministro per le Disabilità e la Famiglia, Alessandra Locatelli. Moderato da esperti come Marcello Bogetti e Giovanni Ferrero, il convegno ha trattato le nuove frontiere del lavoro e dell’intelligenza artificiale (IA), con interventi di professionisti del settore come Silvio Venuti, Roberto Cardaci, Michele Sesana e Maria Rosa Pelleriti.

L’evento si è concluso con un’apericena, offrendo un’occasione di networking e scambio di idee. La partecipazione al convegno era aperta a tutti gli interessati all’inclusione lavorativa delle persone con disabilità, previa registrazione presso la segreteria di Aapra.

I Nostri Consigli

Per chi è interessato a partecipare a eventi simili, consigliamo di seguire il prossimo webinar “Inclusione e Innovazione: Nuove Frontiere del Lavoro”, che si terrà il 15 luglio 2024. Questo evento sarà dedicato alle tecnologie emergenti e al loro impatto sull’inclusione lavorativa.

Per gli appassionati del tema, suggeriamo di partecipare al “Festival dell’Inclusione Digitale”, previsto per settembre 2024. Questo festival offrirà una serie di workshop e seminari dedicati all’uso delle tecnologie digitali per promuovere l’inclusione sociale e lavorativa.

In conclusione, l’inclusione lavorativa delle persone con disabilità è una sfida che richiede un cambiamento culturale profondo. Eventi come il webinar “Work is Progress” e il convegno “Workability, Work in Progress” rappresentano passi importanti verso una società più inclusiva e giusta. Partecipare a questi eventi non solo arricchisce le conoscenze, ma contribuisce anche a creare un ambiente lavorativo più equo e rispettoso delle diversità.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)
Share your love
Redazione
Redazione
Articles: 169

2 Comments

  1. Sì, bello tutto, ma le aziende lo fanno solo per i benefici normativi. Se davvero volessero includere le PCD, non avrebbero bisogno di leggi che li obbligano. 🙄

  2. Sono contento che finalmente si parli seriamente di inclusione lavorativa! Non se ne può più delle discriminazioni. Speriamo che questo webinar aiuti davvero a fare la differenza. 💪

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *